• alle lavoratrici dipendenti assicurate all’Inps anche per la maternità (apprendiste, operaie, impiegate, dirigenti) aventi un rapporto di lavoro in corso alla data di inizio del congedo;
  • alle disoccupate o sospese se ricorre una delle seguenti condizioni:
  • il congedo di maternità sia iniziato entro 60 giorni dall’ultimo giorno di lavoro;
  • il congedo di maternità sia iniziato oltre i predetti 60 giorni, ma sussiste il diritto all’indennità di disoccupazione, alla mobilità oppure alla cassa integrazione.
  • alle lavoratrici agricole a tempo indeterminato ed alle lavoratrici agricole a tempo determinato a determinate condizioni;
  • alle lavoratrici addette ai servizi domestici e familiari (colf e badanti) a determinate condizioni;
  • alle lavoratrici a domicilio;
  • alle lavoratrici che svolgono lavori socialmente utili.