Il congedo di paternità è un diritto inscindibilmente condizionato al rispetto di determinati presupposti.

Il «congedo di paternità» consiste nel diritto concesso al padre lavoratore di astenersi dal lavoro per tutta la durata del congedo di maternità o per la parte residua dello stesso, ma solo in caso di morte o di grave infermità della madre, ovvero abbandono o affidamento esclusivo del bambino al padre.