È una prestazione assistenziale concessa dai Comuni e pagata dall’INPS solo entro determinati limiti di ISEE dichiarato (per il 2021 pari a 16.954,95 Euro) e purché i richiedenti non godano di alcuna copertura previdenziale o ne siano provvisti solo entro un determinato importo fissato annualmente.

Attualmente l’assegno vale 338,69 euro mensile e i beneficiari ne ha diritto per un periodo di 5 mesi.

I fruitori non devono essere già beneficiari di altro assegno di maternità INPS.