Nel corso del primo anno di vita del bambino la donna lavoratrice dipendente ha diritto ad usufruire di permessi per allattamento giornalieri, considerati ore lavorative agli effetti della durata e della retribuzione del lavoro, con diritto della donna ad uscire dall’azienda.

I permessi hanno la durata di 2 ore anche cumulabili durante la giornata, se l’orario di lavoro giornaliero è superiore alle 6 ore e di 1 ora se l’orario di lavoro giornaliero è inferiore alle 6 ore. La durata è di mezz’ora se la lavoratrice usufruisce di asilo nido nelle immediate vicinanze.

Gli stessi riposi spettano al padre lavoratore nei seguenti casi:

  • quando il figlio è affidato al solo padre;
  • in alternativa alla madre lavoratrice dipendente che non se ne avvalga;
  • quando la madre non è lavoratrice dipendente;
  • in caso di morte o grave infermità della madre.

 

In caso di parto plurimo i periodi di riposo sono raddoppiati e le ore aggiuntive possono essere fruite anche dal padre.